Blog

MELILLA ETU TRIATHLON EUROPEAN CUP: PRIMA MISSAGLIA E QUARTO PESAVENTO, OLÉ!

 

 

Alla Melilla Etu Triathlon Junior European Cup di oggi, in Spagna, prima Missaglia e quarto Pesavento, olè! E poi ancora, secondo Salerno al Triathlon Sprint Marzamemi quinto Mozzachiodi al Triathlon Sprint Pinerolo. Che weekend…

PPRTEAM ne è fiero: Missaglia è prima alla nuova tappa di Melilla (Spagna) del circuito di competizioni europee, dopo la prova meno fortunata della Fuchs a Quarteira (Portogallo), la scorsa settimana. Pesavento è quarto.
Acqua bassa, racconta la Missaglia: la prima frazione è iniziata con una corsa di un centinaio di metri prima del vero tuffo. Partita molto bene e subito terza, uscirà assieme alle più forti a nuoto. Nel primo gruppo in bici, darà agilmente 50 secondi a quello subito dietro. Entra ed esce per prima da T2, iniziando in testa la frazione run. Grande gestione della forte spagnola alle calcagna e ottima tattica nel farla passare prima e nell’attaccarla poi su un cavalcavia, a 500 metri dal traguardo. Magistrale.
Nuoto sfortunato, invece, per Pesavento, nella gara Junior M: problemi agli occhialini lo rallenteranno. Complicata la frazione bici in un gruppone troppo nutrito: difficoltoso, a volte, perfino stare in sella senza cadere. Non demorde e tiene il terzo nella corsa concludendo con un quarto ben sudato.

Salerno è secondo assoluto al Triathlon Sprint Marzamemi, seconda Tappa Sicily Triathlon Series. Impossibile per lui, oggi, fare ancora meglio: la probabile frattura del quinto dito del piede sinistro lo ha penalizzato nella frazione di corsa. Bel risultato comunque, questo della gara nella località siracusana, stamane toccata da un vento a 30 chilometri orari.

Mozzachiodi e Ferlazzo giocavano in casa al Triathlon Sprint Pinerolo (TO): ottima gara per il primo, uscito subito terzo da T1, carico nel secondo gruppo bici e uscito quarto da T2, con Hofer. Chiuderà quinto assoluto e secondo al Campionato Regionale Piemontese, per cui la gara era valida. Competizione sfortunata, invece, per Ferlazzo, che uscito quarto da T1 e inseritosi nel terzo gruppo bici, bucherà. Capita.

Ma la stagione è appena iniziata. E promette molto bene.

PPR-Pesavento