Blog

PPRTEAM AL GRAND PRIX ROMA: CON FALDUM VELOCI COME IN FORMULA UNO

 

Asfalto che prende fuoco: Faldum “sgomma” come in Formula 1 al Grand Prix Roma

 

Alla 1^ Prova Grand Prix Triathlon Sprint 2016 a Roma vince Faldum. Ottimo 3° posto assoluto anche per Galeazzo allo Sprint di Oderzo

 

La 1^ Prova Grand Prix Triathlon Sprint 2016 a Roma è stata uno spettacolo da Formula 1 e il podio maschile è stato tutto per l’olimpico ungherese Gabor Faldum. In un’intervista con la nostra Laura Berretta racconta di una gestione difficile per il caldo, di una frazione bici problematica, ma di una completa riscossa nella corsa: con una volata emozionante a 500 metri dall’arrivo, per Steinwandter, poi secondo, non ci sarà più niente da fare.
 
Gara molto dura e veloce, ribadisce Ferlazzo, 38°  – che manca di poco il primo gruppo a nuoto, patisce il primo velocissimo giro in bici, tentando poi di recuperare il più possibile. Conferma Salerno, 24°: nuoto impegnativo e veloce, bici molto spinta tra curve, strappi e tornanti per fare grande selezione. Con loro anche Mozzachiodi, 25° e i giovani: Missaglia, 27^, Crestani, 30^ e Ragazzo.
Lustro a questa inaugurazione importante del Laghetto dell’EUR: con due protagonisti stranieri già qualificati per Rio 2106 - assieme a Faldum, prima donna è Lisa Perterer (Aut) - Roma diventa internazionale e profuma sempre più di Giochi Olimpici. Chissà…

 

Nel frattempo, allo Sprint di Oderzo (TV), il giovane Galeazzo tiene alto l’onore del PPRTeam con un 3° posto assoluto: esce 4° dalla prima batteria a nuoto, mantiene la posizione entro i primi 5 nel gruppo di testa in bici e con un cambio rapidissimo diventa 3°. Chiude con un bronzo di spessore portandosi a casa quella che è la soddisfazione dell’assoluto tra i più grandi. Dice di essersi divertito e, fresco come una rosa, saluta tutti per andare a una festa. Lo raggiungerà Ragazzo, direttamente da Roma. Quando si dice, beata gioventù.

 

Ma non finisce qui: domani l’IRONMAN 70.3 Barcelona è tutto per Ritchie Nicholls, e saremo presenti anche ai Campionati Italiani di Medio a Lovere, all’olimpico di Pietra Ligure e allo sprint di Augusta.  

Impossibile stare al nostro ritmo.

 

Galeazzo-Oderzo